Il Metodo

La mia soluzione

Anche chi non è sonnologo può porsi alcune domande e attivare azioni per migliorare il proprio sonno e la propria vita. Non temere che possa essere difficile o molto costoso, oppure che sia necessario essere medici o specialisti del settore. Niente di tutto ciò è vero: conoscere i 5 passi ti porterà in modo semplice, rapido e sicuro a ottenere il risultato che ti sei prefisso. Qui di seguito, ti illustro in sintesi i 5 passi, che nei capitoli successivi andremo poi a vedere uno a uno, in modo dettagliato.

Passo 1

Capire il sonno: cos’è, a cosa serve, come cambia nel tempo, quante ore è corretto dormire, cosa fare per migliorarlo e cosa evitare. Le ore di sonno di cui hai bisogno sono diverse a seconda dell’età e studi scientifici hanno evidenziato come dormire troppo o poco siano entrambi deleteri per il corpo umano. Non è possibile non dormire: la privazione del sonno, l’insonnia, i risvegli notturni, le preoccupazioni, lo stress durante la notte hanno ripercussioni gravi e importanti sulla salute, sul benessere personale, familiare, professionale, lavorativo e di carriera, anche e soprattutto nel mondo dello sport.

Passo 2
Conoscere te stesso: uomo, donna, bambino, adulto o anziano, età, peso, costituzione, tipo di lavoro svolto, abitudini di movimento, stile di vita; infine, il modo unico di dormire, perché ognuno di noi è unico sia di giorno sia di notte.
Passo 3
Conoscere le tue abitudini e i tuoi comportamenti: trasformarli in buone abitudini e buoni comportamenti da tenere prima di andare a letto, con il rituale di preparazione al sonno; le azioni da compiere per assicurarsi un buon sonno, il rituale del risveglio e le azioni durante la giornata.
Passo 4

Conoscere le tue necessità e scegliere il letto giusto: le principali caratteristiche di materasso, rete, cuscino e come usare il sistema letto e manutenerlo nel tempo; sia che si tratti di un acquisto imminente sia che riguardi un sistema letto già in uso e tu voglia apprendere come farlo durare in modo sano, igienico, ortopedico e salubre negli anni.

Passo 5

Scegliere e gestire l’ambiente, soprattutto della stanza da letto: l’orientamento del letto e gli arredi, la temperatura, il rumore e il grado di luce, l’igienicità e le cause di allergie, la gestione dei campi di correnti elettrostatiche ed elettromagnetiche (un ambiente saturo di queste non consente un riposo del cervello e un rallentamento degli impulsi elettrici che lo governano).

Non mi stupirebbe se avessi ancora qualche dubbio sulla possibilità di riuscire a dormire meglio, soprattutto se in questo momento soffri di questo problema o se da tanto tempo non conosci il buon riposo, ma ti posso garantire che una o più soluzioni esistono. Ed è la mia esperienza a indicarlo.

Qui sotto riporto alcune delle OBIEZIONI PIU’ COMUNI che mi sono sentito rivolgere e le risposte che hanno poi portato le persone alla decisione di prendere in mano la loro situazione, modificando abitudini e comportamenti e apprendendo conoscenze che hanno fatto fare loro passi da gigante nella qualità della propria vita.

FAQs

“Non si capisce niente, c’è confusione, c’è tanta offerta e ognuno dice la sua verità”.

Ti spiegherò in modo approfondito tutta la tecnica e i materiali che compongono un sano letto.

“Il concetto è ovvio, ma il sonno è scienza, roba difficile, per medici”.

Ti spiegherò tutto in modo semplice, limpido e sicuro: capirai te stesso e come dormi, le tue abitudini e i tuoi comportamenti con alcune semplici check-list; infine, capirai come devono essere il tuo letto e la tua camera da letto, per creare il posto ideale in grado di accoglierti e farti ricaricare le batterie.

“Non si capisce niente, c’è confusione, c’è tanta offerta e ognuno dice la sua verità”.

Ti spiegherò in modo approfondito tutta la tecnica e i materiali che compongono un sano letto.

“Non ho i soldi, costa troppo”.

Se ci pensi, il prezzo che dovrai pagare in salute sarà molto più alto, così come molto alto sarà il prezzo per la carenza dei risultati che otterrai durante il giorno (per via di basso livello di energia, di stanchezza, per mancanza di buon sonno o di sonno migliore). Non dimenticare, per te e per i tuoi cari, che se non dedichi tempo a riposare bene oggi dovrai dedicare tempo a curarti dopo.

“Non ho tempo”.

Come?! Ti occupi di mille cose nella tua vita e non riesci a trovare un po’ di tempo da dedicare a te stesso, al tuo riposo, all’attività che occupa un terzo della tua vita, ben 37 anni circa su 90?! Per aiutarti e agevolarti ti spiegherò tutto con un testo sintetico, diretto e pratico, che ti occuperà pochissimo tempo.

“Non ho voglia, non sono capace, non ho i mezzi”.

Trova l’energia da dedicare a te e ai tuoi cari. Decidere di fare qualcosa vuol dire recidere qualcos’altro, che magari è meno importante della tua vita, del tuo sonno e della tua giornata. Non è necessario che tu sia un esperto, sarai capace di prendere le giuste decisioni. Ti insegnerò tutto quello che ti serve per farlo, senza bisogno di chissà quali strumenti o investimenti.

“Tu chi sei per insegnare a me”.

Riguardo alla sonnologia, io sono un esperto di risultati grazie alla mia storia e per le tante persone che ho seguito e aiutato in 25 anni; le cose che insegno le ho vissute, testate e realizzate tutte. E sono anche un esperto di ricerca, grazie ai miei studi, all’interazione con i più grandi esperti del settore, alle interviste che ho fatto, ai viaggi che ho compiuto (usa, Nord Europa, Germania, la permanenza in Austria) e alle tavole rotonde alle quali ho avuto l’onore di partecipare (ebia, ispa, fla, gruppo Sistemi per Dormire, progetto “Riposo e Salute”).

“Ho paura di sbagliare”.

Ti insegnerò come valutare il tuo letto, come scegliere e decidere, come prendere le misure per avere un letto comodo della lunghezza e larghezza giuste rispetto alla tua altezza e a quella del tuo partner.

“E dopo?”.

Ti accompagnerò per sempre tramite il mio sito e i social network, dandoti istruzioni e consigli nel tempo, e tu potrai fare domande e interagire con me.

Contattaci subito!

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.